Pacini Medicina/
Blog

Il sole: amico e nemico

4 Ago 2016
M1IHnsfYRz2ThTgzl6qz_canyousea

Il sole, come tutti sappiamo, possiede proprietà benefiche, ma è anche in grado di provocare effetti dannosi sulla pelle, sia diretti e immediati, sia indiretti e tardivi.

Sappiamo infatti che esso stimola la sintesi della vitamina D, fondamentale per la formazione e lo sviluppo dell’apparato scheletrico ed è perciò indispensabile per i bambini che devono crescere. Degli effetti benefici dei raggi solari si giovano anche coloro che soffrono di psoriasi o di dolori reumatici.

 

Abbiamo voluto intervistare il Prof. Dott. Torello Lotti, specialista in Dermatologia e Venereologia. Attualmente è Professore Ordinario e Direttore della Cattedra di Dermatologia e Venereologia presso l’Università degli Studi Guglielmo Marconi di Roma. Nel suo curriculum è anche Presidente del World Health Academy Foundation di Zurigo.

 

Come si fa l’autovalutazione del tipo di ustione e relativo trattamento / automedicazione e cura medica?

L’autovalutazione di una ustione solare è molto difficile. Infatti quella che a prima vista può apparire come una semplice ustione di primo grado con un semplice arrossamento della pelle può trasformarsi in poche ore in una ustione di terzo grado, con bolle e necrosi cutanea. Attenzione a non sottovalutare le ustioni solari.

Quali sono i farmaci che aumentano il rischio di ustioni solari?

Moltissimi farmaci rientrano nel gruppo delle cosiddette molecole fotosensiblizzanti. Forse è più breve elencare i farmaci assolutamente NON associabili con la fotosensibilità.

Un consiglio pratico : prima di esporsi al sole leggere con attenzione il bugiardino. Spesso un farmaco per uso sistemico viene iniziato in autunno o in inverno e non viene in mente che lo stesso farmaco assunto per molti mesi senza problemi possa diventare un vero e proprio killer della propria pelle nel momento in cui questa viene esposta al sole.

Non fidarsi mai è il mio consiglio.

Quali malattie dermatologiche possono avvantaggiarsi di una corretta esposizione solare?

Molteplici malattie della pelle possono avvantaggiarsi della fotoesposizione progressiva. Fra queste la Psoriasi, la Dermatite Atopica e la Vitiligine. Ma non sempre le cose sono così semplici : il 7% dei pazienti affetti da psoriasi possono avere una grave esacerbazione della malattia dopo esposizione solare e il 18% dei soggetti atopici possono sviluppare una preoccupante fotodermatite dopo esposizione alla luce solare.

Quali sono invece le malattie dermatologiche per le quali si sconsiglia l’esposizione solare?

È a tutti noto quanto sia difficile non ustionarsi a seguito della esposizione solare per chi soffre di Vitiligine.
Infine è sempre da attendersi un peggioramento per i soggetti affetti da Lupus Eritematoso e per tutti coloro che sono affetti da dermatiti a patogenesi auto immune.

In conclusione : attenzione al sole per tutti coloro che sono stati colpiti da malattie di tipo dermatologico.

Per contattare il Prof. Dott. Lotti: http://www.torellolotti.it/

 

A cura di Silvia Maculan

NEWS
LETTER

Le informazioni che si trovano in questo sito si intendono per un uso esclusivamente informativo e non possono in alcun modo sostituire la consultazione con il proprio medico.

Pacini Editore Srl
via Gherardesca 1, 56121 Pisa • cod.fisc, p.iva, reg.imp.prov.pi 00696690502 • Cap.soc.iv. 516.000 euro
Copyright © 2015. All Rights Reserved.
Cookie Policy | Privacy policy | Credits